Situazione generale di tutte le scuole

 

La Bash Foundation, nella persona della dottoressa Esther Atakunda, ci ha consegnato un documento ufficiale, sono tutta una serie di dati sullo stato delle scuole che qui vi riassumiamo:
Rispetto a cinque anni fa, le scuole da 5 che erano sono diventate 12, più l’orfanotrofio ( 172 bambini/e ) e 213 studenti universitari.
Totale studenti: 6882, dei quali 5871 frequentano le 12 scuole, mentre 1011 frequentano, con le tasse pagate dalla Fondazione, scuole esterne che sono nel circondario ma anche in Congo, Tanzania, Burundi. Le classi sono 49 , gli insegnanti 184.


In tutte le scuole funziona la mensa, ma non in tutte ci sono i refettori, gli studenti girano col piatto pieno e mangiano dove capita.
Sarebbe necessaria una maggiore varietà di cibi, alternandoli con il solito “Pocho” fatto da una polenta bianca condita con fagioli.
Dove ci sono i dormitori gli spazi sono molto stretti, i letti a castello non sono sufficienti e molti sono vecchi e inadeguati, andrebbero sostituiti.

Le classi superano le 100 presenze, sono molto affollate, nella scuola di San Giuda da poco acquisita che è da ristrutturare e completare, l’ombra di due alberi sono due classi, gli insegnanti ricevono bassi stipendi e lamentano servizi igienici inadeguati.

 

“La classe”

 

Accanto alle tante cose da fare o migliorare, ci sono quelle già fatte o in corso di realizzazione.
Alla scuola superiore di Ntungamo, stanno completando una grande e bella costruzione di 4 piani, finanziata dagli amici della Polonia, ci sarà un grande refettorio, uffici, molte aule e una spaziosa chiesa all’ultimo piano.
Alla scuola superiore St. Mary School, è stata terminata la costruzione di uno stabile di tre piani, adibito ad aule.
Al Baby Home, l’orfanotrofio, sono stati completati diversi comparti.
Alla scuola Good Hope di Isingiro è in costruzione uno stabile per realizzare classi.
Alla Primary School è in costruzione un edificio di tre piani (attualmente sono al primo), per avere aule, uffici, docce e servizi igienici.
Good Hope school, St Giuda school, St Joseph school, St John’s school, sono scuole da poco entrate nell’orbita di padre John. Sono nei villaggi, lontane dai centri urbani, poco raggiungibili a causa di strade molto brutte. Hanno bisogno di tutto, in modo particolare di dormitori per accogliere i bambini che abitano lontano dal villaggio e che, non potendo percorrere a piedi molti chilometri ogni giorno, non frequentano la scuola.

 

Facebook